Ricordando la notte suonata dai Beatles per la famiglia reale

Arte E Cultura




Getty Images

È difficile immaginare un'epoca in cui i Beatles non erano famosi in tutto il mondo, ma nel novembre del 1963 erano ancora all'apice della celebrità internazionale. Avevano guadagnato notorietà nel Regno Unito, ma erano ancora a pochi mesi dalla loro apparizione iconica nello show di Ed Sullivan negli Stati Uniti, e il quartetto britannico fu invitato a suonare l'annuale Royal Variety Performance della regina.



George, Paul e Ringo non sapevano che alla fine del loro set di quattro canzoni, John Lennon avrebbe pronunciato una frase che sarebbe caduta negli annali della storia del pop.

I Beatles sono i più intriganti. —La Regina Madre



La regina Elisabetta II, patrona a vita della Royal Variety Charity, non poteva partecipare al concerto poiché era incinta del principe Edward, ma al suo posto la regina madre e la principessa Margaret rappresentavano la monarchia. Fin dall'inizio, c'era preoccupazione per i ripiani di scopa appena ripuliti che suonavano per la famiglia reale.

'La gente parlava del fatto che i Beatles avevano accenti del Liverpool e che si sarebbero esibiti per i Queen Mother', afferma lo storico del rock and roll Anthony DeCurtis, un collaboratore di lunga data a Rolling Stone. 'Il sistema di classe, che è ancora una cosa significativa in Inghilterra, era molto più significativo allora. C'è tutta questa idea dell'inglese del re, e i Beatles parlavano un dialetto. '

genere di kate middleton bambino



I Beatles provano per la Royal Variety Performance al Prince of Wales Theatre.
Getty Images

Proprio prima dello spettacolo, un'emittente ha persino chiesto alla band, & ldquo; perderai parte del tuo dialetto del Liverpool per lo spettacolo reale? Paul McCartney ribatté scherzosamente: 'No, ma sai che non tutti parliamo come la BBC.'

Quando gli è stato chiesto da un altro intervistatore se avevano intenzione di ripulire la loro lingua, anche Lennon ha deriso la domanda, prima nell'inglese King's e poi in un esagerato banco di Liverpool.

Chiaramente, la band non avrebbe cambiato i loro accenti per nessuno, nemmeno per i Queen Mother.

I Beatles furono il settimo atto su 19 - altri notabili di quell'anno inclusi Marlene Dietrich e Dickie Henderson - e vestiti con i loro abiti ormai firmati, i quartetti aprirono il loro set con 'Da me a te'. McCartney appare in qualche modo ansioso o forse solo troppo eccitato, quasi inciampando nel suo microfono mentre introduce il loro secondo numero, 'Lei ti ama', prima che lo rallentino con una cover di 'Til There Was You' di The Music Man.

Quello che è successo dopo è diventato leggendario. 'Per il nostro ultimo numero, vorrei chiedere il tuo aiuto', dice Lennon mentre si lecca le labbra. 'Le persone nei posti più economici, battono le mani. E il resto di te, se solo facessi tintinnare i tuoi gioielli. '

willy wall nyc

Le persone nei posti più economici, battono le mani. E il resto di voi, se solo dondolaste i vostri gioielli.

Il pubblico ruggì di risate e applausi. Con un sorriso sfrontato, diede loro un inchino e un pollice in su prima di pronunciare 'Twist and Shout' aprendo 'Sì!' Alcune trasmissioni si rivolgono alla regina madre, che sembra apprezzare la battuta. Secondo quanto riferito, la principessa Margaret si sporse in avanti, 'battendo le mani'.

Si diceva che Lennon avesse inizialmente pianificato di dire un po 'più duro, 'scuotere i tuoi fottuti gioielli'. Forse i nervi hanno avuto la meglio su di lui. 'Ero incredibilmente nervoso, ma volevo dire qualcosa per ribellarmi un po '', avrebbe ammesso in seguito. 'È stato il massimo che potessi fare.'

lavori della famiglia reale

Il concerto - e il commento ormai iconico di Lennon - ha vinto recensioni entusiastiche nel Regno Unito e ha ottenuto alla band il suo primo pezzo di stampa statunitense, un Tempo menzione della rivista il 15 novembre, intitolata 'Singers: The New Madness'.

'Beatlemania', come chiamano i britannici la nuova follia, colpiva dappertutto e la scorsa settimana la regina madre stessa ha affrontato i quattro giovani Liverpudlians responsabili. Lì sul palcoscenico del Prince of Wales Theatre di Londra c'era un selvaggio quartetto ritmico e blues chiamato Beatles, e là attraverso il fossato delle facce dell'Establishment c'era la Regina Madre. 'Quelli nei posti più economici, applaudono', gridò il leader dei Beatles. 'Il resto di voi fa tintinnare i gioielli.' Quindi i Beatles hanno fatto irruzione in [Twist and Shout], e la Queen Mother ha raggiante. '

Pochi giorni dopo, il 22 novembre, la Beatlemania ha ricevuto la sua prima menzione televisiva americana, un segmento di cinque minuti su CBS News con riprese di uno spettacolo a Bournemouth, in Inghilterra. 'E sebbene i musicologi affermino che non è diverso da qualsiasi altro rock and roll, tranne forse più forte, ha portato i Beatles in cima al mucchio. In effetti hanno incontrato la regalità e la sovranità è apprezzata e colpita ', ha detto il corrispondente di Londra Alexander Kendrick durante la clip.

In effetti, secondo quanto riferito, la Queen Mother ha adorato l'esibizione della Royal Variety. 'È uno dei migliori spettacoli che abbia mai visto', ha riferito. 'I Beatles sono molto intriganti.'

roberta mccain 2018

Il millenovecentosessantatre rappresenta un punto di non ritorno, non solo per i Beatles, ma anche per la cultura britannica. A quel tempo, George Harrison parlava gentilmente del Royal Variety Show. 'È stato grandioso. È stato molto bello ', ha detto. 'Il pubblico era molto meglio di quanto ci aspettassimo.'

La sensazione era apparentemente reciproca. Nell'ottobre del 1965, la regina rese ciascuno dei quattro uomini membri dell'onorevole ordine dell'Impero britannico, un premio assegnato per il loro successo internazionale e il loro contributo alle arti britanniche.




La sicurezza di Buckingham Palace tenta di trattenere la folla dei fan dei Beatles mentre John, Paul, George e Ringo ricevono i loro MBE.
Getty Images

Ma la rivoluzione sociale e culturale degli anni '60 era inconfondibilmente avviata. Solo pochi anni dopo, una delicata presa in giro dal palco aveva lasciato il posto a gesti di protesta appuntiti. Nel novembre del 1969, Lennon ha restituito il titolo onorario con una nota concisa e controversa, 'Vostra Maestà, sto restituendo il mio MBE come protesta contro il coinvolgimento della Gran Bretagna nella questione Nigeria-Biafra, contro il nostro sostegno all'America in Vietnam e contro & lsquo; Cold Turkey & rsquo; scivolando giù dalle classifiche. Con amore. John Lennon di Bag '

E nonostante siano stati invitati a suonare nuovamente la Royal Variety Performance, i Beatles non sono mai tornati. Il terremoto giovanile del 1963 era diventato una ribellione aperta. 'Col passare degli anni '60, quel grado di ribellione divenne più un fattore determinante in ciò che era il rock and roll', afferma DeCourtis. 'Essere riconosciuti dalla famiglia reale non ti avrebbe fatto nulla di buono. Certamente non era bello.

Le critiche dei Beatles alla monarchia si esplicitano sull'album del 1969 di Abbey Road, che termina con la canzone di McCartney 'Sua Maestà'. La traccia nascosta contiene la frase 'Sua Maestà' è una ragazza molto carina ma non ha molto da dire. '

Anche questo sembra gentile rispetto all'ostilità aperta che doveva venire da band come i Sex Pistols, che equiparavano apertamente la Regina a un 'regime fascista'.




La copertina per Sex Pistols & rsquo; 1977 singolo 'God Save the Queen'
Getty Images

Il punk rock nel Regno Unito era tanto un movimento politico quanto uno musicale, e si contrapponeva al mondo dorato e fuori dal mondo di Elizabeth e della sua famiglia. 'In una società con molte persone che lottano duramente, l'idea di portare il cappello alla regina - certamente quando i Sex Pistols si girarono - non era niente che qualcuno fosse interessato a fare', afferma DeCourtis.

In questi giorni, la maggior parte di quei bilancieri di icone della controcultura si sono ammorbiditi all'idea della regina Elisabetta II, e solo pochi si sarebbero opposti all'idea di ricevere un onore dalla famiglia reale come fece David Bowie nel 2000. 'Stanno pensando al loro eredità, e ciò che rappresenterà chiaramente ottenere un cavalierato ti mette in un certo tipo di categoria '. dice DeCurtis.

fratello di Donald Trump

È difficile sapere cosa penserebbe John Lennon della famiglia reale se fosse vissuto per vedere la sua attuale iterazione. Ma oggi, la leggenda del rock and roll dei Beatles è una delle cose per le quali l'Inghilterra è più conosciuta, e quasi un richiamo turistico quanto la regina stessa. Paul McCartney è ora un signore - è stato nominato cavaliere l'11 marzo 1997.

Quanto a quel numero sfacciato, 'Sua Maestà?'

McCartney l'ha suonata nel giardino di Buckingham Palace per la regina, ha fatto parte della sua celebrazione del Giubileo d'oro nel 2002: un tributo, non una provocazione.

Nel 2012, McCartney disse a un intervistatore che la regina sarebbe stata ricordata in gran parte per aver regnato nel tumulto degli anni '60. 'Questa è una delle cose per cui il suo regno sarà ricordato. Regina Elisabetta I, ricordiamo Raleigh; La regina Elisabetta II sarà i Beatles ', ha detto McCartney The Telegraph.

'Lei è il rock & rsquo; n & rsquo; roll queen '.