Donald e Melania Trump non parteciperanno al Kennedy Center Honours

Arte E Cultura




Zach Gibson-Pool / Getty Images

In seguito alle notizie secondo cui almeno due dei cinque Kennedy Center Honorees di quest'anno stavano progettando di boicottare un ricevimento della Casa Bianca associato ai premi, la Casa Bianca ha annunciato sabato mattina che il presidente e la first lady non parteciperanno all'evento del Kennedy Center.



'Il Presidente e la First Lady hanno deciso di non partecipare alle attività di quest'anno per consentire agli onorati di celebrare senza alcuna distrazione politica', ha dichiarato la segretaria della stampa della Casa Bianca Sarah Huckabee Sanders in una nota. 'La First Lady Melania Trump, insieme a suo marito il presidente Donald J. Trump, porge le sue più sincere congratulazioni e auguri a tutti i vincitori del premio di quest'anno per i loro numerosi successi.'

Il presidente e il presidente del Kennedy Center hanno risposto alla notizia con una dichiarazione pubblicata su Twitter in cui si annunciava che il Gala degli onori il 3 dicembre 'continuerà come previsto', ma 'la ricezione della pre-galà alla Casa Bianca non avrà luogo'.






Kennedy Center Honorees Lionel Richie, Gloria Estefan, Carmen de Lavallade, LL Cool J e Norman Lear
Getty Images

L'evento annuale a Washington, D.C. renderà omaggio a due cantanti, un leggendario scrittore televisivo, un ballerino e, per la prima volta, un artista hip-hop. All'inizio di questo mese Norman Lear, scrittore e produttore televisivo di 95 anni, il cui personaggio più noto è probabilmente l'elettore di Trump Archie Bunker, ha dichiarato di aver pianificato di boicottare la cerimonia di premiazione alla Casa Bianca. Giovedi 'ballerina Carmen de Lavallade si unì a lui, raccontando il Washington Post che avrebbe anche saltato l'evento 1600 Pennsylvania Avenue 'alla luce della narrativa socialmente divisiva e moralmente caustica in cui la nostra attuale leadership sta scegliendo di impegnarsi, e in linea con i principi per i quali io e tanti altri abbiamo combattuto'.

Lionel Richie, terzo onorario, ha anche annunciato la scorsa settimana che stava riflettendo sulla sua decisione di partecipare e 'la suonerà a orecchio'. (La notizia che i Trump non parteciperanno alla cerimonia potrebbe rendere più facile la sua decisione.) 'Devo dirtelo, non sono davvero contento di quello che sta succedendo proprio ora con le controversie', ha detto nello show di Today. 'Sono settimanali, giornalieri, orari.'

le notizie della regina

GUARDA: 'Non sono davvero contento di quello che sta succedendo proprio ora con le controversie. Sono settimanali, giornalieri, orari. & Rdquo; - @ LionelRichie pic.twitter.com/B5Aa1rb4wr

- OGGI (@TODAYshow) 15 agosto 2017

Lear, che sta vendendo la sua enorme tenuta a Los Angeles per quasi $ 40 milioni, ha detto al Bestia giornaliera l'anno scorso 'Archie Bunker era molto più saggio di cuore' di Trump. 'Certo, i pensieri che aveva in mente erano antidiluviani. Ma Donald Trump è uno sciocco assoluto. '

Mentre gli onori del Kennedy Center sono stati tradizionalmente non-partigiani, è probabile che l'evento di quest'anno assomigli agli Oscar e ai Golden Globe caricati politicamente (ricordate il discorso virale anti-Trump di Meryl Streep lo scorso autunno?).




Il Kennedy Center di Washington D.C.
Getty Images

Gli altri vincitori del premio annunciati all'inizio di agosto includono l'artista hip-hop LL Cool J e la cantante Gloria Estefan. È il 40 ° anno di premiazione, che onora le persone che hanno influenzato la cultura americana attraverso l'arte.




Barack e Michelle Obama al Kennedy Center Honors 2016
Getty Images

Estefan, che una volta ha ospitato una raccolta fondi democratica alla presenza del presidente Barack Obama, ma afferma che lei e suo marito non sono affiliati a un partito politico, ha affermato che la sua politica personale sarà bloccata nell'accettare l'onore. Ma ha affermato che l'immagine di un immigrato cubano che viene onorato è importante quando gli immigrati latini, in particolare, hanno 'preso un pugno nel recente passato'.

'Sono felice di essere un chiaro esempio delle buone cose che gli immigrati hanno fatto in questo paese', ha detto.

La cerimonia di premiazione verrà registrata e trasmessa il 26 dicembre su CBS. Ecco uno sguardo ai premi di quest'anno:

LL Cool J




Foto AP / Mark J. Terrill

'Yo, è fantastico.' Questa è stata la reazione di LL Cool J all'essere il primo artista hip-hop a ricevere un Kennedy Center Honor.

'Essere in grado di andare dall'angolo nel Queens battendo su un bidone della spazzatura per ottenere un Kennedy Center Honor con questo tipo di compagnia ed essere il primo è solo una sensazione incredibile. Sai, aggiunge solo un altro livello di legittimità alla cultura hip-hop ', ha detto in un'intervista telefonica.

Tom Ford Santa Fe

LL Cool J, nato James Todd Smith, ha iniziato la sua carriera rap da adolescente. Il suo album di debutto, 'Radio', fu pubblicato nel 1985 e presto seguirono altri album. Nel 1992, ha vinto il suo primo dei due premi Grammy per la migliore esibizione solista di rap per 'Mama Said Knock You Out'. Ha guadagnato un secondo per 'Hey Lover' nel 1997.

Oltre alla musica, ha iniziato a lavorare in televisione. Dal 2015 ospita il reality show di Spike TV 'Lip Sync Battle'. Lo spettacolo è stato nominato per un Emmy nel 2016 e di nuovo nel 2017. Attualmente recita anche nel film drammatico della CBS 'NCIS: Los Angeles', dove interpreta l'agente speciale Sam Hanna.

Tuttavia, dice che il suo 'primo amore è hip-hop'.

'Sarà sempre il mio primo amore, ma sono un intrattenitore', ha aggiunto, aggiungendo che gli piace 'creare', che si tratti di musica o programmi TV, contenuti che 'intrattengono il mondo'.

Il suo album più recente, 'Authentic', è stato pubblicato nel 2013.

'C'è sicuramente più storia da scrivere. Sai, un giorno torno in studio. Non sai mai cosa può succedere ', ha detto.

Il 49enne è legato a Stevie Wonder, che è stato onorato alla stessa età nel 1999, per essere stato il più giovane premio del premio.

Gloria Estefan




Foto AP / Richard Drew

La cantante Gloria Estefan era su un'auto sulla strada per l'aeroporto quando ha saputo che sarebbe stata onorata dal Kennedy Center. Suo marito ha ricevuto prima le notizie, ha detto, e prima di annunciarle le ha detto di prepararsi. 'Allaccia la cintura di sicurezza', disse, anche se lei era già allacciata.

L'artista cubano-americano ha vinto tre premi Grammy e quattro premi Latin Grammy e ha venduto oltre 100 milioni di dischi in tutto il mondo. In questi giorni c'è poco che il 59enne non abbia fatto. Ha recitato, scritto due libri per bambini, e lei e il marito Emilio Estefan possiedono attività commerciali tra cui ristoranti e hotel, nonché una quota di minoranza dei Delfini di Miami. La coppia è stata onorata dal presidente Barack Obama con la Presidential Medal of Freedom nel 2015.

'Sarei avido se volessi qualcos'altro nella vita', ha detto in un'intervista telefonica.

Estefan è diventato famoso come cantante principale della Miami Sound Machine, un gruppo formato dall'uomo che sarebbe diventato suo marito. I suoi successi includono: 'Conga', 'Rhythm Is Gonna Get You', 'Get on Your Feet' e '1-2-3.' Un musical basato sulla vita e la musica della coppia è stato aperto a Broadway nel 2015 e si chiuderà alla fine di questo mese. Estefan ha definito 'agrodolce' la chiusura dello spettacolo. Ma un tour nazionale dello spettacolo inizia in autunno, quello che Estefan ha definito un 'nuovo inizio'. Lo spettacolo sarà inoltre presentato in anteprima internazionale nei Paesi Bassi ad ottobre.

Cosa non ha fatto che le sarebbe piaciuto fare? 'Prenditi una lunga vacanza', ha scherzato Estefan in un'intervista prima di aggiungere che le piacerebbe scrivere un libro su come ha superato un incidente del tour bus del 1990 in cui si era rotta la schiena. E, ha detto, le piacerebbe esibirsi in una 'Cuba libera', non guidata da Fidel o Raul Castro.

Lionel Richie




Foto AP / Isaac Brekken

Lionel Richie potrebbe essere perdonato per essere stanco ai tempi del Kennedy Center Honor a dicembre. Il quattro volte vincitore del Grammy è nel bel mezzo del suo tour 'All the Hits' e ha ancora più di due dozzine di spettacoli in programma negli Stati Uniti, in Canada, Australia e Nuova Zelanda prima che il tour finisca a fine ottobre. Mariah Carey si unisce alla cantautrice in tournée e Richie dice 'finora l'ha uccisa'.

Kate Middleton truppa il colore

Per quanto riguarda Richie, i fan sono lì per vederlo esibirsi in alcune delle sue canzoni più popolari tra cui: 'Three Times a Lady', 'Hello', 'All Night Long', 'Dancing on the Ceiling' e 'Say You, Say Me ', che gli è valso un Golden Globe e un Oscar. Poi c'è 'We Are The World', che ha scritto con Michael Jackson.

Al di fuori della musica, Richie è coinvolta in altre iniziative. Ha una linea di articoli per la casa ed è un investitore in un'app che consente alle persone di richiedere un medico a casa loro. Sta anche producendo un film sull'animatore Sammy Davis Jr.

Richie, 68 anni, dice che è bello essere impegnati.

'Dico sempre che la parola' occupato 'nel mondo dello spettacolo è la parola più importante. Vuoi essere occupato », ha detto in un'intervista telefonica.

Il padre di tre figli ha anche detto che sta scrivendo un libro intitolato 'Come sopravvivere ai tuoi figli', ma ha detto che 'sta ancora facendo ricerche'. La sua più giovane, la modella Sofia Richie, dovrà compiere 19 anni prima che abbia abbastanza esperienza per finirlo, ha detto.

'Non voglio pubblicare il libro se non ce l'ho fatta', ha detto.

Richie ha detto che non esiste una parola migliore di 'onorato' per descrivere come si sente quando gli viene dato un onore al Kennedy Center: 'Lionel Richie ha dovuto fermarsi e andare' oh mio Dio ', ha detto.

'Stai solo andando a prendere un ragazzo che siederà e si godrà lo spettacolo e di tanto in tanto mi trattiene dal piangere', ha detto.

Norman Lear




Foto AP / Matt Sayles

A 95 anni, Norman Lear lega il record per il più antico riconoscimento. Nato nel 1922 a New Haven, nel Connecticut, Lear ha prestato servizio nella seconda guerra mondiale prima di iniziare la sua carriera nella scrittura televisiva. Negli anni '70 e '80 ha prodotto Tutto in famiglia, Bei tempi, Un giorno alla volta, e I Jefferson, tra gli altri spettacoli. Al giorno d'oggi, chiedigli consigli per la televisione ed è in perdita.

non sarebbe molto un universo

'C'è troppo di tutto e non riesco a tenere il passo con tutto', ha detto in un'intervista telefonica prima di menzionare L'arancione è il nuovo nero, Nerastroe il lavoro di Jill Soloway, creatore di Trasparente e Sei piedi sotto.

Ha detto che è stato un 'brivido di brividi' essere onorato dal Kennedy Center, ma era scettico sull'incontro con il presidente.

'In questo momento non ho assolutamente idea di cosa direi al presidente, ma qualunque cosa mi senta appassionata al momento, non esito a dire', ha detto.
Il lavoro di Lear va oltre la televisione. Nel 1981, si unì alla defunta deputata del Texas Barbara Jordan e altri per fondare People for the American Way, un'organizzazione no profit fondata per 'combattere l'estremismo di destra e difendere i valori costituzionali sotto attacco'.

Lear, vincitore di quattro premi Emmy, è stato insignito della National Medal of Arts dal presidente Bill Clinton nel 1999 e del Peabody Lifetime Achievement Award nel 2017.
Il drammaturgo e regista George Abbott, che è stato onorato dal Kennedy Center nel 1982, aveva anche 95 anni quando è stato onorato.

Carmen de Lavallade




Foto AP / Carlos Rene Perez

La ballerina, coreografa e attrice Carmen de Lavallade è andata al Kennedy Center per 30 anni e ha eseguito una mostra personale sul suo palco nel 2014. Era ancora 'un po 'senza parole' quando le hanno detto che sarebbe stata onorata lì, ha detto.

A 86 anni, la nativa di Los Angeles ha debuttato a ballare a 17 anni. È apparsa dentro e fuori Broadway e nei film, ed è stata una delle prime ballerine afroamericane con la Metropolitan Opera.

Nel corso della sua carriera ha lavorato con una serie di influenti coreografi tra cui Alvin Ailey, John Butler, Lester Horton e Glen Tetley. Ha anche insegnato movimento per attori a Yale. Più di recente ha girato un'opera sulla sua vita chiamata 'As I Remember It'.

De Lavallade ha incontrato il suo defunto marito Geoffrey Holder nel cast di 'House of Flowers', il suo debutto a Broadway. Come sua moglie, era un ballerino, coreografo e attore di talento. Il loro matrimonio è stato interpretato nel documentario del 2005 'Carmen & Geoffrey'. È morto nel 2014.

De Lavallade dice che in questi giorni sta facendo molto tutoraggio di altri artisti. Ha detto che il suo consiglio è sempre: 'Non competere. Sii te stesso.'

Con la segnalazione della Associated Press